INFO COLLEGATE
-
-
-

SERVIZI COLLEGATI
-
-


 

PNEUMATICI:

Allo scopo di fornire un servizio rapido e professionale, il centro EUROREIFEN MS SRL utilizza le migliori attrezzature attualmente disponibili sul mercato AUTOMOTIVE, addestra ed aggiorna continuamente il proprio personale con le più moderne tecniche di lavorazione ed offre una serie di "trattamenti" esclusivi alla Vs. auto, garantendoVi un comfort di guida totale.

SMONTAGGIO/MONTAGGIO PNEUMATICI:

Macchinari Utilizzati:
SMONTA GOMME CORGHI-ARTIGLIO 50. Dettagli



SMONTA GOMME CORGHI-ARTIGLIO 500. Dettagli

Per le operazione di smontaggio/montaggio degli pneumatici, a seconda della tipologia di cerchio (in ferro o in lega) e di pneumatico (normale o run flat), disponiamo di n°02 differenti macchinari elettroidraulici specifici. Le ultime tecnologie applicate garantiscono una lavorazione "pulita", salvaguardando interamente l'estetica del cerchio (sia essa in ferro o in lega) da contatti con parti meccaniche od utensili che potrebbero graffiarne la superfice.

Un eccellente servizio di smontaggio/montaggio pneumatici, per definirsi tale, deve sempre prevedere la sostituzione della valvola tubless. Dal punto di vista fisico infatti, a 200Km/h questo fondamentale componente del "sistema gomma" subisce una centrifugazione equivalente ad un carico di 7,5 Kg con conseguenti rotture e perdite d'aria in presenza di valvole vecchie ed ormai "secche". Essendo costruita principalmente di materiale plastico, la valvola subisce un processo d'invecchiamento pari od addirittura superiore a quello degli pneumatici: va quindi necessariamente sostituita ad ogni operazione di cambio gomme.

Ultima operazione riguardante lo smontaggio/montaggio degli pneumatici, ma non per questo meno importante, è il controllo con chiave dinamometrica del serraggio bulloni. L'eventuale utilizzo di attrezzature alternative (chiave in dotazione - chiave a croce o avvitatore pneumatico) implica normalmente un serraggio superiore al necessario, causando deformazioni alle sedi dei bulloni sul cerchio ed un conseguente poco corretto accoppiamento. Il controllo finale effettuato con chiave dinamometrica impiegata in sequenza incrociata, garantisce un perfetto accoppiamento bullone/sede, un'uniformità di serraggio ed il perfetto montaggio della ruota (sia essa in ferro o in lega) sul mozzo della vettura.

EQUILIBRATURA ELETTRONICA:

Macchinari Utilizzati:
EQUILIBRATRICE CORGHI - EM8370. Dettagli


EQUILIBRATRICE CORGHI - EM7370. Dettagli

L'equilibratura delle ruote viene controllata elettronicamente da sistemi e macchinari all'avanguardia in grado di stabilire equilibri/squilibri statici e dinamici di ciascun singolo pneumatico o ruota (sia essa in ferro o in lega). Quelli che possono sembrare pochi, semplici gesti, sono in realtà frutto di esperienza e competenza acquisite nel corso degli anni ed applicati man mano allo scopo di migliorare il comfort di guida, azzerando le vibrazioni ed aumentando conseguentemente la durata degli pneumatici e degli organi meccanici collegati.

Praticamente, l'equilibratura consiste nell'apposizione di "pesi di correzione" sul cerchio della ruota che equilibrano uno o più punti, annullando quindi effetti vibrazionali durante la rotazione della ruota stessa. Grazie a moderni macchinari e a specifici pesi impiegati (a molla o adesivo a seconda del tipo di ruota) presso il centro EUROREIFEN MS SRL è possibile eseguire equilibrature specifiche con controllo approfondito degli squilibri in modalità statica e dinamica e con mascheramento dei pesi dietro ad una o più razze per un cerchio dall'estetica sempre impeccabile.

Le conseguenze di un'errata equilibratura sono presto dette:

- scalinamento del battistrada;
- vibrazioni e conseguente rumore a partire già dai 40Km/h;
- diminuzione del comfort di marcia.

Allo scopo di "allungare" la vita e la percorrenza degli pneumatici, il controllo dell'equilibratura va effettuato possibilmente ogni 10.000Km - 15.000Km in modo tale da garantire un'usura regolare del battistrada, evitando scalinature e conseguenti rumori/vibrazioni che diminuirebbero notevolmente il comfort di marcia.